Ambiente

Emergenza climatica, 6 passi per iniziare subito ad affrontarla

0

di Veronica Nicosia

È emergenza climatica e non possiamo più negarlo. Un team internazionale di scienziati lancia l’allerta dopo aver analizzato oltre 40 anni di dati scientifici sul clima e sui cambiamenti che si stanno verificando. Un appello sostenuto dagli studenti scesi in piazza insieme a Greta Thunberg in tutto il mondo, dai governi che rilanciano l’abbandono dei combustibili fossili per una economia green basata su energie rinnovabili e pulite. Tutti possono contribuire a diminuire le emissioni di gas serra concentrandosi su sei ambiti in cui attuare da subito dei semplici cambiamenti: questo il messaggio di oltre 11mila scienziati di 153 Paesi, tra cui 250 italiani provenienti da enti di ricerca e università.

Thomas Newsome, della University of Sydney, insieme al college William Ripple, professore di ecologia alla Oregon State University College of Forestry, sono tra i primi firmatari dello studio pubblicato sulla rivista BioScience il 5 novembre. Uno studio in cui si analizzano tutti gli indicatori e i parametri che possono permettere di valutare i cambiamenti climatici dettati dall’attività umana e che fornisce dei “rimedi” da attuare subito per ottenere un drastico rallentamento dell’emergenza in atto.

Newsome, della School of Life and Environment Sciences, ha dichiarato: “Gli scienziati hanno l’obbligo morale di mettere in guardia l’umanità da qualsiasi grave minaccia in atto. Dai dati che abbiamo, appare chiaro che ci troviamo davanti a un’emergenza climatica che non possiamo più ignorare”. […]

Leggi l’articolo su Oggiscienza

Credit foto: NASA/Kate Ramsayer

Veronica
Aspirante astronauta, astrofisica per vocazione, giornalista di professione. Mi piace leggere, nuotare, fare lunghe passeggiate nella natura. Amo i gatti (anche di Schroedinger) e i neutrini (soprattutto quelli muonici). La materia oscura? Appena la vedrò deciderò, la sto ancora cercando. Ah dimenticavo, mi piace anche scrivere.

    Dai topi una possibile cura contro l’Alzheimer

    Previous article

    Batteri elettrogeni che producono elettricità…anche nell’intestino umano

    Next article

    Comments

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *